Claudia Giottoli

Photo Giottoli

Claudia Giottoli is a flautist and Professor of Flute at the
‘F. Morlacchi’ Conservatoire in Perugia. She has been awarded prizes in various national and international chamber music competitions and has performed both in Italy and other European countries, collaborating with musicians such as Antonio Ballista, Alide Maria Salvetta, Ciro Scarponi, the Soloists of New York University and the Fires of London.
She has taken part in various premieres of contemporary Italian music, including that of Francesco Pennisi, Aurelio Samorì, Giorgio Ferrari, Francesco La Licata, Fernando Sulpizi, Tonino Battista, Giuseppe Garbarino, Fabrizio De Rossi Re and Carlo Galante.

Claudia is currently principal flautist of the I Solisti di Perugia chamber orchestra, and she has worked with several other Italian orchestras, including the Orchestra Sinfonica dell’Umbria and the Orchestra da Camera di Mantova. In addition to

recordings for the labels Stradivarius, Bongiovanni, Camerata Tokyo, Edipan, Ricordi and Quadrivium, she has held masterclasses in Dublin (Royal Irish Academy of Music) and Salzburg (Mozarteum), and every year holds summer courses at the Incontro Internazionale per Giovani Musicisti in Piediluco.

Bandiera Italiana

Claudia Giottoli, flautista. L’interesse per la musica del ‘900 parte da lontano, già dagli anni del diploma, conseguito a pieni voti sotto la guida di Carlo Morena presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia e degli studi di perfezionamento con eminenti flautisti, quali Conrad Klemm, Alain Marion, Patrick Gallois, Michele Marasco. Le collaborazioni che intesse sin dagli esordi sono non di rado con artisti impegnati sulla scena della musica del ‘900 e contemporanea, come Ciro Scarponi, i Solisti della New York University, The fires of London, l’Ensemble Musicanovecento, Hyperprism/Percussioni, Antonio Ballista e Alide Maria Salvetta. Mentre viene premiata in concorsi di musica da camera e si esibisce in festival musicali italiani ed europei, prende parte a varie prime esecuzioni di compositori italiani, a cominciare da Francesco Pennisi, Aurelio Samorì, Giorgio Ferrari, Francesco La Licata, Fernando Sulpizi, per continuare poi con Tonino Battista, Franco Antonio Mirenzi, Giuseppe Garbarino, Fabrizio De Rossi Re, Carlo Galante, Marcello Panni.

L’interesse per la musica italiana la porta anche ad impegnarsi nella riscoperta della musica strumentale per fiati dell’Ottocento italiano, repertorio di cui cura l’incisione per “Quadrivium”. Numerose le pubblicazioni discografiche in ambito cameristico, per “Brilliant Classics”, “Edipan”, “Ricordi”, “Stradivarius” (il CD con il pianista Raffaele D’Aniello raccoglie entusiastici consensi nella stampa di settore internazionale: Falaut, The Flutist Quarterly, Fluit, Flauta y musica, Tempo flute, Musica, Todo flauta). Come primo flauto delle Orchestre “Symphonia Perusina” e “I Solisti di Perugia” registra per “Bongiovanni” e “Camerata Tokyo”. Ha al suo attivo inoltre collaborazioni con varie orchestre italiane, tra cui l’Orchestra da Camera di Mantova.

Pubblica articoli sul repertorio flautistico del ‘900 sulla rivista dei flautisti italiani Falaut.
Vincitrice di cattedra, dopo aver ricoperto il ruolo di docente di flauto a Cosenza, insegna attualmente al Conservatorio “Francesco Morlacchi” di Perugia. Si dedica all’insegnamento in vari corsi d’interpretazione estivi ed è stabilmente ospite dell’Incontro Internazionale per Giovani Musicisti di Piediluco (Terni). E’ stata invitata a tenere master class sul repertorio italiano per flauto a Dublino (Royal Irish Academy of Music) e a Salisburgo (Mozarteum).